Clinica San Francesco Verona – Info

Hai un dubbio su una patologia oppure vuoi chiedere informazioni su un intervento o una visita specialistica?

Visita il sito della Clinica
Prevenzione

LA SOLA ALIMENTAZIONE NON BASTA PER RAFFORZARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO, COSA E’ NECESSARIO FARE?

Il dottor Fausto Mattia Ferraresi, specializzato in otorinolaringoiatria, ha approfondito il proprio campo di studi nella medicina omeopatica e fitoterapia e ci ha aiutato a capire quale strategia mettere in atto per difendere l’alleato più importante del nostro organismo.

L’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid19 sta mettendo a dura prova non soltanto il nostro sistema sanitario, ma anche le vite di tutti noi in generale. “Da questa emergenza impareremo che è necessario volersi più bene, nel senso di doversi prendere più cura del nostro corpo e quindi della nostra salute”. Queste le parole del dottor Fausto Mattia Ferraresi specialista in otorinolaringoiatria della Clinica San Francesco. Non è certo una frase fatta, ma l’idea è proprio quella di prendersi cura della nostra salute imparando a rispettare il nostro corpo così da non destabilizzarlo. Ad oggi non esiste un vaccino che possa contrastare questo virus, tante sono le persone colpite, e il sistema immunitario in tal senso gioca un ruolo fondamentale. Perché? “Le persone colpite da Covid 19 con un sistema immunitario non responsivo, e mi riferisco a pazienti già con patologie quali il diabete, le cardiopatie, obesità o che magari seguono terapie immuni soppressive, avranno avuto sicuramente maggiori complicazioni – ha spiegato il dottor Ferraresi -. Il nostro sistema immunitario è un vero e proprio organo, rappresenta un’ arma importantissima di difesa e come ogni organo che lavora in perfetta simbiosi con tutti gli altri deve essere adeguatamente preparato. In virtù di questo è fondamentale che le persone prendano coscienza dell’importanza di dover cambiare strategia, non è più possibile procrastinare, pertanto è necessario iniziare da subito a cambiare il proprio stile di vita”.

Quando parla di strategia a che cosa si riferisce?

“La strategia si compone di diversi aspetti che devono diventare consuetudini. L’alimentazione in primis. Ogni principio attivo presente negli alimenti quali frutta, verdura, legumi sono molecole chimicamente attive similmente ai farmaci. Quindi ogni alimento rappresenta un “farmaco” che protegge il nostro organismo, questo significa che la natura ha in sé tutti i principi attivi utili al nostro organismo. Dobbiamo però preparare il nostro organismo se vogliamo che questi principi attivi svolgano un corretto lavoro, e lo possiamo fare, anzi lo dobbiamo fare purificando il nostro corpo. Come si purifica il nostro organismo? Svolgendo un’attività fisica di tipo cardiovascolare che porti ad una sudorazione importante, attraverso questa infatti il nostro corpo si libera di tutte le tossine. Chiariamo che l’attività fisica da svolgere non può essere comparata ad una camminata per andare a comprare il giornale o alle pulizie domestiche, ma si intende una reale attività che coinvolga tutte le parti del nostro organismo e che faccia lavorare il cuore con una adeguata capacità aerobico funzionale. Una volta purificato il nostro organismo possiamo introdurre tutti quei principi attivi di origine naturale che nutriranno il nostro corpo con ciò che serve.

Parliamo quindi di alimentazione, attività fisica e?

Curare noi stessi in questo momento storico significa anche tutelare la salute degli altri. Se il nostro corpo è preparato a fronteggiare un virus saremo in grado anche di limitare i danni ad altri, evitando di soffocare gli ospedali e mettere in crisi un intero sistema. E’ doveroso ricordare che strategie di questo tipo non ci evitano certo il contagio, ma hanno fornito al nostro corpo gli strumenti necessari per combattere la malattia. Mangiare bene, purificarsi, bere oltre due litri di acqua al giorno devono essere accompagnate ad abitudini e ad uno stile di vita il più possibile sano, nell’accezione di cura di sé. Basta fumare, basta serate alcoliche, basta maltrattare il nostro corpo, è arrivato il momento di rispettarci e prenderci cura di noi stessi e quindi degli altri”.